Caratteristiche e vantaggi dei prestiti con cessione del quinto

Negli ultimi anni sempre più italiani hanno richiesto dei prestiti personali

Si tratta di finanziamenti che non costringono il debitore a dichiarare le motivazioni per cui utilizzerà i fondi ottenuti; un particolare tipo di prestito personale è quello con cessione del quinto dello stipendio o della pensione.

Lo possono richiedere tutti coloro che hanno uno stipendio da lavoro dipendente e anche i pensionati di qualsiasi ente previdenziale.

I vantaggi del prestito con cessione del quinto

Uno dei principali vantaggi di questo tipo di prestito riguarda la facilità con cui lo si può ottenere. Visto che i rischi corsi dalla banca sono minimi, godendo della garanzia stessa dello stipendio, anche i cattivi pagatori o chi ha altri finanziamenti attivi può ottenere un prestito con cessione del quinto in tempi brevi, senza troppe formalità.

Peraltro i tassi di interesse sono abbastanza vantaggiosi, fissi sin dalla prima rata; inoltre il debitore non si dovrà preoccupare in alcun modo delle formalità necessarie al saldo delle rate, ci penserà direttamente il datore di lavoro.

Chi può richiedere il prestito

Come ci mostra chiaramente la infografica realizzata da IBL Banca qualsiasi lavoratore pubblico o privato, anche statale, e qualsiasi pensionato residente in Italia ha la possibilità di richiedere un prestito con cessione del quinto dello stipendio. L’importante è che il lavoratore sia in possesso di un contratto a tempo indeterminato e sia occupato nella medesima azienda da un certo periodo di tempo, in genere almeno 6 mesi.

Chi ha un contratto a tempo determinato può comunque richiedere il prestito, che però dovrà essere restituito completamente prima del termine del contratto di lavoro. Per quanto riguarda i pensionati invece esiste un limite di età, la quale non dovrà superare gli 85 anni nel momento in cui si salda l’ultima rata.

Che banca scegliere

Per quanto riguarda i prestito con cessione del quinto ogni banca offre contratti differenziati per quanto riguarda gli interessi e i servizi aggiuntivi. Occorre quindi valutare caso per caso, magari cominciando con la banca presso cui si ha un conto corrente.

Solitamente le condizioni sono vantaggiose, soprattutto per chi non riesce ad ottenere altre tipologie di finanziamento.